home page
l'azienda
dove Siamo
le news
i contatti
> cerca nel sito 
 
PROFILI DI PRELIEVO

Con la deliberazione 229/12/R/gas Allegato A (TISG-– Settlement), l’AEEGSI ha rivisto le metodologie per la determinazione del prelievo annuo e della profilazione convenzionale dei prelievi.

L’Allegato A alla la deliberazione 229/12/R/gas (TISG), definisce :

    Categoria d’uso: elemento che caratterizza ciascun PDR in funzione della destinazione d’uso del gas (Tabella 1 del TISG)

    Classe di prelievo: elemento che caratterizza ciascun PDR in funzione dei giorni settimanali di prelievo (Tabella 2 del TISG)

    Profilo di prelievo: è la ripartizione temporale dei prelievi per il PDR rilevati sino alla data dell’ultima lettura effettiva e una proiezione dei prelievi presunti nel periodo successivo, tenuto conto del prelievo annuo

    Profilo di prelievo standard: è il vettore composto da valori percentuali giornalieri (la cui somma annua è pari ad 1), che definisce la ripartizione convenzionale giornaliera dei prelievi di ciascun PDR in ogni anno in funzione della categoria d’uso, della classe di prelievo e della zona climatica  pertinente associati al medesimo PDR (Tabella 3 del TISG)
    Prelievo annuo: valore determinato dall’Impresa distributrice una volta all’anno entro il 20 luglio, sulla base dei dati di misura più recenti

Il calcolo del consumo di un PDR ad una specifica data in assenza di una lettura effettiva in corrispondenza della data medesima, avverrà secondo i seguenti scenari:

A)   Presenza di lettura effettiva successiva alla data di stima

Il consumo stimato di un PDR in corrispondenza di una data antecedente alla data di lettura effettiva, viene determinato riproporzionando il consumo effettivo a tale data sul periodo oggetto di stima, in base ai pesi giornalieri del profilo di prelievo standard associato al PDR

B)   Assenza di lettura effettiva successiva alla data di stima

Il consumo stimato di un PDR ad una specifica data, in assenza di una lettura effettiva in data successiva, viene determinato riproporzionando il prelievo annuo di riferimento alla somma dei valori giornalieri del profilo di prelievo standard di un intero anno (pari a 100), e alla somma dei valori giornalieri del profilo di prelievo standard del periodo oggetto di stima

Per punti di riconsegna di nuova attivazione come prelievo annuo verrà assunto il prelievo annuo dichiarato dall’utente del servizio di distribuzione in fase di richiesta di accesso per attivazione (vedi art.13 Delibera AEEG n.138/04).


Scarica Profili prelievo anno termico 2017 - 2018    (Deliberazione 625/17 )


"Il presente provvedimento approva l'aggiornamento dei valori percentuali necessari alla definizione dei profili di prelievo standard per l'anno termico 2017-2018, ai sensi del comma 5.3 del TISG"

 

 Massimo prelievo orario contrattuale

La determinazione del Massimo prelievo orario contrattuale espresso in Standard metri cubi/ora (Smc/h), avviene utilizzando il dato di potenzialità massima richiesta dal Cliente finale secondo la seguente formula:

Massimo prelievo orario contrattuale (Smc/h) = potenzialità massima richiesta dall’impianto del Cliente finale(kW) * 860 / 8250

Dove il valore di potenzialità massima richiesta dall’impianto del Cliente finale è quello che, fatte salve le verifiche a carico dell’Impresa di distribuzione, l’Utente ha comunicato all’Impresa di distribuzione con la richiesta di accesso per attivazione della fornitura.






 

 
 

SI GAS DISTRIBUZIONE S.r.l. Via Mancini, 13 - 98071 Capo d'Orlando (ME) tel: +39 0941 914850 - fax: +39 0941 914660 - info@sigasdistribuzione.it

Web design © Multimedia Web System di Dario Gugliotta